XI GIORNATA SULLA RICERCA

pubblicato in: Eventi, Senza categoria | 0

XI GIORNATA ANNUALE SULLA RICERCA

29 Giugno 2014 ore 10-18

presso la sede del C.S.T.G. Via Mercadante 8 (MI)

Coordinatore scientifico Riccardo Zerbetto

Coordinatore didattico Donatella De Marinis

Ore 9.30 – 10.30 Aggiornamento sui progetti di ricerca con breve sintesi su:

  • Avvio di iniziative di formazione per insegnanti sul tema della comunicazione non violenta come prosecuzione del Progetto ENTRY, Prevenzione della violenza tra i giovani.
  • Aggiornamento sul rinnovo dell’assetto societario del CSTG.
  • Avvio del programma PRIMA (programma di Psicoterapia Residenziale Intensiva Mirata per Aree) in collaborazione con la Fondazione ERIS di Milano destinato ad utenti con uso contemporaneo, o in successione, di gioco d’azzardo, alcol e cocaina.
  • Sintesi sulla Giornata di studi su Oreste e il conflitto tra Dei, tenutosi a Siracusa il 4 giugno,  in cui verranno delineate le caratteristiche del “complesso di Oreste”.
  • Presentazione del libro “Il sogno crocevia di mondi” (Alpes, Roma) a cura di Giorgio Antonelli che uscirà a breve con un contributo di Riccardo Zerbetto sull’approccio gestaltico al sogno.  Sulla integrazione tra lavoro gestaltico e archetipico hillmaniano è confermato il laboratorio su Mito, archetipi e sogno di fine luglio.
  • Avvio terza edizione del lavoro sul trauma con il seminario su “Healing e dipendenze affettive”  ai primi di agosto;  su questo tema si svolgerà una Giornata di studi a ottobre 2014.
  • Eventuale avvio di un corso sulla Mindfullness a seguito del workshop con Gherardo Amadei il 27-27 giugno.
  • Avvio di un gruppo di collaborazione alla nuova rivista on-line del CSTG GESTALT WORLD coordinata da E. Santoro
  • Breve sintesi del convegno su PADRI, STORIA DI UNA METAMORFOSI, tenutosi a Roma a maggio.
  • Avvio di un gruppo di interesse su Infanzia ed adolescenza.
  • Avvio della sede decentrata del CSTG a Bolzano.

10.30 – 16.30  Presentazioni delle tesi di diploma degli allievi della Scuola di Specializzazione in Psicoterapia e del Corso di Counseling ad Orientamento Gestaltico

Psicoterapia

  • Virginia Federico  “Quando la Forma è quella di un bambino … Processi di consapevolezza in gravidanza”. Relatrice Dott.ssa Sara Bergomi.
  • Paola Brussa “Cera una volta il paese della fratria … e i suoi molteplici volti”.  Relatori Dott.sa D. de Marinis – Dott. R. Zerbetto.
  • Paola Bonazzi “Psicoterapia della Gestalt e donazione–trapianto d’organo: il contatto possibile”. Relatore Dott. R. Zerbetto.
  • Lia Iannello “ Il cuore sulla punta della spada – Gestalt e sciabola”.   Relatrici Dott.ssa G. Ratti e R. Versaci.
  • Manuela d’Antonio “IO e TU – L’arte di stare in relazione”.  Relatore Dott. R. Zerbetto.
  • Ilaria Camorali “La depressione nella prospettiva Gestaltica”.  Relatore Dott. R. Zerbetto.
  • Alessandro Porcheddu “Le relazioni nella famiglia e la consultazione genitoriale”. Relatrice Dott.ssa D. de Marinis .
  • Ilaria Baldini “In compagnia dei miei sogni”.  Relatore Dott. R. Zerbetto.

Counseling

  • Angela Campanelli  “Counseling nutrizionale con particolare riferimento alle situazioni di sovrappeso ed obesità”. Relatore Dott. R. Zerbetto.
  • Dario Galli “Un approccio interdisciplinare al counseling. Confronto tra riferimenti epistemologi, indirizzi di trattamento e modelli di valutazione Medicina Classica, Cinese, Macrobiotica, Gestalt”.  Relatore Dott. R. Zerbetto.

Scarica la locandina della giornata sulla ricerca.

A seguire:

CONFERENZA DI PRESENTAZIONE DEL COUNSELING AD ORIENTAMENTO GESTALTICO

L’arte maieutica e la Terapia della Gestalt”

La fede gestaltista nell’autoregolazione organismica, implica di per sé che la cura sia agevolazione,  fluidificazione di qualcosa che di per sé, affrontati eventuali ostacoli, scorre verso il miglior benessere possibile per la persona. L’attitudine quindi della cura gestaltica è eminentemente maieutica, mira cioè a  “facilitare, non insegnare, stare a fianco, non imporsi”.

In questo senso la Gestalt ha un rapporto elettivo anche con l’Arte del Counseling” che da sempre pone il chi cura nella funzione che Socrate, metaforicamente, attribuiva alla Levatrice, colei che assiste e sta accanto aiutando e favorendo l’affacciarsi delle nuove vite, senza pretendersi protagonista.

 “Uno dei nostri principali obiettivi è quello di consentire al paziente di fare delle scoperte….” dice Fritz Perls,  in Baumgardner, 1975, 41).  “Nessun accadimento della coscienza può avvenire se non nel paziente. Sua deve essere, auspicabilmente, la scoperta…. Non si tratta quindi, di rivelare le verità che riguardano le segrete cose della persona, quanto di creare quelle condizioni favorevoli affinché il processo di auto svelamento e quindi di auto guarigione, possa disvelarsi”. R. Zerbetto, La Gestalt  Milano 1998

La serata vedrà la partecipazione di

Riccardo Zerbetto

Psichiatra e psicoterapeuta didatta, direttore del Centro Studi di Terapia della Gestalt, già presidente della Federazione Italiana delle Scuole di Gestalt e della European Association for Psychotherapy

Sara Bergomi

Counselor, Coordinatrice Corsi di Counseling CSTG

Scarica la locandina della serata di presentazione.